Papa Francesco: Rende pubblico il suo consenso agli impianti RFID

Papa FrancescoUna  notizia sconcertante: Papa Francesco ha dichiarato il suo consenso alla tecnologia microchip RFID.
Il vescovo di Roma: ”  impianti RFID obbligatori per tutti i dipendenti e residenti del Vaticano”.
Il Papa definisce l’ innesco sottocutaneo del microchip, come uno ” straordinario aiuto” in favore dell’ umanità.  Le controversie arrivano da quella che è la convinzione di molti evangelici, fondamentalisti e cattolici, che il microchip RFID sia il “marchio della bestia” di cui parla la Bibbia nei capitoli che parlano della fine dei tempi.  Durante l’omelia settimanale, il Pontefice ha esposto alla folla dei fedeli il suo punto di vista sulla tecnologia RFID, assicurando  tutti i fedeli,  che ricevere un impianto di questo tipo non può causare nessun danno spirituale. Questo è quanto il Papa  ha dichiarato: 
“Abbiamo esaminato attentamente le Scritture, e posso concludere che niente indica che i microchip RFID siano satanici in alcun modo. Semmai, questi dispositivi sono una benedizione di Dio Stesso, elargita all’umanità per risolvere molti dei mali del mondo”.
Il vescovo di Roma, presente all’ omelia, ha dichiarato ai presenti la sua intenzione di rendere gli impianti RFID obbligatori per tutti i dipendenti e residenti del Vaticano. Il Papa, subito dopo ha sollecitato i fedeli ad avere una mentalità più aperta, in questa epoca di grandi progressi della tecnologia.
La NBC,  il mese scorso, aveva predetto che entro il 2017, ogni americano avrebbe avuto un microchip RFID sottocutaneo, questa non è una sorpresa, se consideriamo quanto l’ umanità, ormai faccia molto affidamento sulla tecnologia. Con le novità allettanti  di prodotti come i “Google glass”, manca poco alla fusione tra uomo e macchina e   l’impianto di microchip sottocutanei a tutti i cittadini del mondo, potrebbe essere il vero cambiamento verso un glorioso futuro utopico!
L’ anno scorso i cittadini di Hanna, Wyoming, si sono fatti impiantare, come aiuto, i microchip RFID sottocutanei. Adesso, tutti  i residenti della cittadina ne hanno uno sotto la pelle tra il pollice e l’indice e lo utilizzano sia come documento di identità e come   metodo di pagamento per beni e servizi. I cittadini  hanno affermato, con orgoglio, il fatto di essere  stati i primi americani ad aver ricevuto questa tecnologia.
Le campagne per sostenere questo progetto, ormai si stanno diffondendo, queste sono le premesse:
La  teconologia RFID può migliorare molti aspetti della vita moderna. Crimini come, furti di identità e rapimenti smetterebbero di esistere. In caso di emergenza medica, se il paziente è fisicamente in difficoltà  i dottori potrebbero reperire informazioni vitali scansionando il suo chip individuale, e… udite udite! Per i fanatici dello  shopping, nessuno sarebbe  più costretto a potare soldi, che potrebbero essere rubati, ne tanto meno carte che potrebbero essere perse… Ora il tuo conto bancario può stare letteralmente nella tua mano!
Con la  “benedizione” del Papa, gli impianti RFID riceveranno sicuramente larghi consensi dai membri della chiesa. Si auspica che se tutto va bene, questa potrebbe essere la spinta di cui questo progetto aveva bisogno per ricevere ancora più visibilità.
Con il microchip, saremo tutti controllati, questo è quello che non viene detto nelle campagne per promuoverlo, ma se ci pensate, lo scopo è proprio questo, tenerci controllati, eliminare del tutto il denaro per dei numeri che esistono solo virtualmente, in più il potere di “spegnere” il microchip a piacimento, con conseguenze che neanche immaginiamo.
Questo è il momento di aprire gli occhi e smettere di tenere la testa sotto la sabbia… Svegliamoci!

Fonte
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...