Fallisce per 37mila euro “ma lo Stato me ne deve un milione”

E’ la storia di un imprenditore di Gela, dichiarato fallito dal tribunale per 37.000 euro di contributi non versati, “lo Stato mi deve un milione di euro che ho già fatturato”.

Fallimento

Aveva fatturato alla pubblica amministrazione oltre un milione di euro di lavori,

è la storia di Emilio Missuto, un imprenditore 39enne di Gela che in tre mesi ha perso trenta chili, tentando un disperato sciopero della fame per accendere i riflettori sulla sua situazione. Dopo 90 giorni l’imprenditore edile demorde, “ha vinto lo Stato, ha perso la giustizia“.

L’imprenditore era in sciopero della fame dal 18 aprile, dopo aver tentato ogni via legale per vedersi prorogati i pagamenti dei contributi, argomentando chiaramente che ciò che doveva pagare allo Stato che gli chiede soldi erano contributi derivanti da fatture non pagate proprio dallo stesso Stato: nessuna soluzione al problema, non esiste una regolamentazione in materia, quando devi pagare, devi pagare, quando devi prendere, puoi aspettare.

La protesta contro “uno Stato che esige puntualità nei pagamenti dei contributi, ma che lascia passare anni prima di pagare i suoi debiti” è fallita, così come Emilio, che oggi è un imprenditore fallito. Su di lui una croce sopra, non potrà avere più accesso alle Camere di Commercio, non potrà aprire una nuova attività quale amministratore, “per colpa dello Stato che mi vedere creditore di un milione di euro per lavori pubblici già realizzati, fatturati, ma mai liquidati”.

Emilio Missuto vanta crediti per un contenzioso in atto a Carbonia, in Sardegna, e al Comune di Niscemi, per cui ha realizzato interventi edili. Fatturò, dietro rassicurazioni di pagamento, si impegnò con le banche con gli anticipi fattura su cui tira avanti quest’Italia, ma al momento di riscuotere i crediti spettanti, lo Stato smise di rispondere al telefono.

Lo stesso telefono che più e più volte è stato usato per dire ad Emilio che no, lui non poteva permettersi di non pagare i 37mila euro di contributi.

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...