Meteoriti sulla Russia? (video)

Una news di pochi giorni fa:

Gli USA testano il laser “caccia satelliti”, l’arma del futuro.

Gli USA testano il laser "caccia satelliti", l'arma del futuro

Foto:Epa

Nel 2014 il Pentagono inizierà le prove in superficie di un laser militare compatto per aerei e navi. In Russia già dallo scorso novembre alcuni media avevano riferito che gli sviluppi militari di questo tipo di laser erano stati intensificati.Secondo gli esperti, il ritorno di interesse per queste armi è logico, anche se non sarà in grado di modificare il concetto di guerre future.

La DARPA – Defense Advanced Research Projects Agency (tradotto letteralmente agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la Difesa), dipartimento del Pentagono – osserva che il nuovo laser con un raggio di 150 kilowatt è adatto ad essere installato sugli aerei militari di medie dimensioni. Il raggio laser proteggerà l’aereo, abbattendo i missili sparati contro di esso da terra e da altri velivoli. Lo stesso sistema non solo è in grado di difendere, ma anche di attaccare bersagli a terra. Il laser nella sua versione navale è in grado di fermare o di affondare le imbarcazioni nemiche e di abbattere i droni volanti. Nella sua versione terrestre su un carro armato può neutralizzare i colpi di mortaio. Il non eccessivo peso del sistema, circa 750 chili, fa sì che sia installabile su droni potenti.

Sembrerà strano, ma tra gli obiettivi del nuovo laser il principale non è quello per cui era stata inizialmente ideata tale arma: l’abbattimento di missili balistici. Prima si pensava che per questo servisse un aereo speciale per sparare da sopra le nuvole. Questi aerei sono stati costruiti negli Stati Uniti e in Unione Sovietica e dei laser americani erano installati su due modelli di “Boeing”. Tuttavia, nel 2009 il Pentagono aveva sospeso le prove, afferma il capo dei ricercatori dell’IMEMO (Instituto di Economia Mondiale e delle Relazioni Internazionali dell’Accademia Russa delle Scienze) Vladimir Dvorkin.

Sul laser aereo, il quale era stato previsto di installare sull’aeromobile “Boeing-747″ negli Stati Uniti, sono stati trovati un numero significativo di difetti. Negli Stati Uniti i lavori sono congelati.

In Unione Sovietica il laser della stessa classe era installato sull’aereo A-60, una versione modificata del Il-76. Negli anni Ottanta erano stati effettuati delle prove di fuoco su degli aerostati nella stratosfera. Ma dopo il crollo dell’URSS i test vennero interrotti.

Negli sviluppi successivi del laser gli Stati Uniti e la Russia si sono allontanati gradualmente dal focus sulla lotta con i missili balistici. Al contrario l’attenzione si è spostata verso i satelliti, afferma il ricercatore senior presso il Centro per la Sicurezza Internazionale dell’IMEMO Petr Topyčkanov.

Le operazioni militari sono sempre più dipendenti dal sostegno aerospaziale. I satelliti possono fornire informazioni metereologiche, di navigazione, ecc. Di conseguenza se con l’aiuto dei laser distruggete una parte del gruppo dei satelliti, il vostro avversario può diventare in un certo grado cieco.

Negli Stati Uniti questo tipo di laser è stato testato alla fine degli anni Novanta: un raggio infrarosso danneggiò un satellite americano ad un’altitudine di 400 chilometri. Il dispositivo (Mid-Infrared Advanced Chemical Laser, MIRACL) era fisso e non venne prodotto in serie.

Ora, mentre il destino del sistema laser antibalistico sul “Boeing-747” non è chiaro, in Russia è stato testato il sistema di prospettiva “Sokol-Echelon”. E’ stato installato sullo stesso tipo d’aereo A-60, eliminando la tecnologia antibalistica. In un test il laser russo ha raggiunto un satellite giapponese ad un’altitudine di 1.500 km. Non era tuttavia pianificato di abbatterlo o renderlo inoperativo.

Oggi si sta lavorando per creare un laser compatto. Se tale arma nelle versioni aerea, navale e di terra farà la sua comparsa in un certo numero di Paesi, impatterà il tipo di operazioni militari possibili. Ma non cambierà il concetto di guerre future che, secondo la maggior parte degli analisti, non sono legate ai laser, ma a robot e droni multifunzionali. Inoltre lo stesso laser non è ancora alternativo alle armi convenzionali.

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...